DROGA: NASCONDEVA 1 KG HASHISH SUL POSTO DI LAVORO, ARRESTATO

(AGI) - Chieti, 29 nov. - Nascondeva un chilo di hashish sul posto di lavoro. I carabinieri della Stazione di Guardiagrele (Chieti) hanno arrestato a Filetto (Chieti) un operaio di 36 anni, Francesco Scogna, residente a Guardiagrele (Chieti) con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Da alcuni giorni i carabinieri lo tenevano d’occhio in quanto si sospettava potesse essere dedito all’attivita’ di spaccio. Nella serata di giovedi’ il titolare della ditta di Filetto per la quale Scogna lavora, nel riordinare i locali prima della chiusura, ha rinvenuto un pacco ’sospetto’ e ha richiesto l’intervento dei carabinieri di Guardiagrele. All’interno del pacco i militari hanno rinvenuto circa mezzo chilo di hashish. Altri tre involucri contenenti un altro mezzo chilo della stessa sostanza sono stati ritrovani sempre nascosti nel capannone industriale. Secondo quanto emerso, la sostanza era riconducibile all’operaio. I carabinieri hanno riposizionato gli involucri negli stessi posti dopo averli riempiti con altro materiale e si sono quindi appostati in un locale della struttura. Ieri mattina e’ ripresa la regolare attivita’ produttiva dei circa cinquanta dipendenti dell’azienda, compreso Scogna, il quale, prima della pausa pranzo, ha deciso di prelevare uno dei pacchi ma dopo averlo fatto ha evidentemente notato qualche anomalia rispetto alla confezione da lui fatta. A quel punto sono intervenuti i militari che hanno perquisito l’operaio, compresa la sua autovettura dove sono stati sequestrati altri dieci grammi di hashish. L’uomo e’ stato quindi arrestato. Sono in corso ulteriori indagini per risalire al rifornitore della sostanza stupefacente. (AGI)

Cli/Ett